FERRAGOSTO E UN MENU’ CON SUA MAESTA’ : L’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

Chi ha detto ferragosto?

Ci siamo ragazzi :partono i preparativi e come sempre si cerca di stare leggeri, sorprendendo mente e palato a tavola!

Questa volta ho deciso di ideare un vero e proprio menù, non solo una singola ricetta, in modo da risolvere il problema della scelta a molti di voi , perché si sa :un’idea su cosa mangiare a Ferragosto fa sempre comodo!

Ho cercato di farmi guidare , come sempre, dall’attaccamento alla mia terra, ai sapori semplici che, conditi con i giusti ingredienti, possono dar vita a piatti da ricordare!

La scelta degli ingredienti, nel mio caso, è dettata sempre dal cuore e dalla pancia : i ricordi della tradizione che si mescolano a cotture innovative o accostamenti insoliti.

Mi piace vedere sempre colore nei miei piatti e lo faccio seguendo la stagionalità delle pietanze che cucino, in modo da andare di pari passo con il clima e ciò che ci offre in quel momento la terra,il mare e qualsiasi altra fonte di sostentamento naturale.

La sostenibilità, nella mia cucina è il fulcro che unisce le idee che frullano nella mia testa e i sapori che voglio rivivere forchettata dopo forchettata.

Ho scelto , in questo menù, di focalizzare la mia attenzione su un ingrediente in particolare : l’olio.

Oro verde della mia Puglia, l’olio è ciò che mi rimanda ai ricordi migliori della mia infanzia.

Pane, olio e sale : il must per me, delle giornate passate in compagnia di mia nonna che, tra un aneddoto e l’altro , mi ha insegnato l’importanza di questo piccolo grande tesoro.

Da sempre ho il ricordo della campagna, con ulivi secolari, mastodontici e fermi: sembrano dei grandi saggi, che ogni anno ci deliziano con nuove colture.

L’ulivo è ,per me ,un’icona, le olive i frutti, un gioiello prezioso.

 

Da qui nasce la collaborazione con Olio Guglielmi, un’azienda in continua evoluzione ma che fa della tradizione la colonna portante della sua qualità.

Anche quí il capostipite di famiglia getta le basi per ciò che ,con amore , i nipoti accolgono e portano con amore come esempio da seguire.

Con Nonno Saverio, nasce una intera famiglia, una “famiglia dell’olio”. Figli e nipoti si dedicano alla coltivazione di 160 ettari di uliveti, ad Andria, alla raccolta delle olive e alla loro molitura per la creazione di quell’extravergine “genuinamente” eccellente.

Le specie predominanti sul territorio pugliese sono : Peranzana, Coratina ed Ogliarola.

Nelle ricette che seguiranno ho scelto di abbinare sia al salato che al dolce queste varietà di olio , per valorizzarne il sapore e la qualità.

Perché si, l’olio rende speciale ogni pietanza, dolce o salata che sia, e quando è di qualità, il suo aroma dona un tocco romantico e di ricordo ad ogni assaggio.

 

Il menù

Caprese in Gazpacho ( con olio a crudo : Peranzana di Olio Guglielmi)

Orecchiette con fagiolini e pomodori Pachino confit

Frittelle di Pesce Spada, patate , rosmarino e limone

Torta gelato con sorbetto ai lamponi e base morbida sablè all’olio e lime

 

CAPRESE IN GAZPACHO

Ho utilizzato nella ricetta l’olio Guglielmi Peranzana perchè è extra vergine estratto a freddo noto per la sua versatilità nell’abbinamento dei piatti. Gusto grintoso e deciso . Ottimo da consumare a crudo.

Ingredienti

  • 250 gr pomodori maturi
  • 1 cipollotto rosso
  • 1 burrata Pugliese
  • 1 cetriolo
  • 1/2 peperone rosso
  • 4 fette di pane raffermo
  • 1 cucchiaio di aceto
  • basilico
  • Olio Guglielmi ( Peranzana) a crudo 

Procedimento

Incidere i pomodori e scottarli in acqua bollente, rimuovere la buccia.

Mettere in un mixer i pomodori, il cetriolo, il mezzo peperone rosso e le 4 fette di pane raffermo tagliate a tocchetti. Aggiungere l’aceto e frullare il tutto fino ad ottenere una consistenza omogenea.

Posizionare in una ciotola, condire pezzetti di burrata e qualche foglia di basilico.

Aggiungere olio Guglielmi a crudo.

 

 

ORECCHIETTE CON FAGIOLINI E PAMODORI PACHINO CONFIT

Ingredienti

  • 500 gr orecchiette fatte in casa
  • 300 gr fagiolini freschi biologici
  • 300 gr pomodorini Pachino
  • miele
  • origano
  • basilico
  • sale
  • aglio
  • Olio Guglielmi Ogliarola

Procedimento

Pulire i fagiolini e metterli a bollire.

Nel frattempo in una teglia da forno preparare i pomodori confit. Tagliare a metà i pomodorini e disporli sulla pirofila . Aggiungere una spolverata di origano, il miele, sale e olio.

Far cuocere in forno per 20 minuti a 180 gr finchè non saranno belli caramellati.

Nel frattempo scolare i fagiolini e nella stessa acqua di cottura dei fagiolini far cuocere le orecchiette.

Passare i fagiolini in padella con aglio ed olio.

Una volta pronti i pomodorini confit , scolare le orecchiette, passare in padella con i fagiolini e infine aggiungere i pomodorini confit.

Saltare in padella per due minuti per amalgamare bene e servire.

Ottima anche fredda!

 

FRITTELLE DI PESCE SPADA CON PATATE ROSMARINO E LIMONE

Ingredienti

  • 400 gr di filetti di Pesce Sapada
  • 4 patate
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 pizzico di paprica
  • 1 scalogno
  • 1/2 spicchio di aglio
  • scorza di limone non trattato
  • Olio Guglielmi Coratina

Procedimento

Lessare le patate.

Passare in padella il pesce spada con olio, scalogno, aglio e limone. Quando si sarà ammorbidito insaporire con il rosmarino.

Quando saranno cotte, schiacciare le patate e sminuzzare il pesce spada.

Mischiare e creare un composto omogeneo con il quale andremo a fare delle polpette.

Passare le polpette in pan grattato , mettere in una teglia in forno con rosmarino e aggiungere un filo di olio Coratina.

Far cuocere finchè non saranno croccanti e dorate, per circa 25 minuti a 180 gradi.

Servire calde o fredde!

 

TORTA GELATO CON SORBETTO AI LAMPONI E BASE MORBIDA SABLE’  ALL’OLIO

Ingredienti

  • 500 gr gelato ai lamponi
  • 300 gr di gelato alla crema
  • 350 gr di farina 00
  • 3 cucchiai di olio Guglielmi (Coratina)
  • 100  gr zucchero
  • 2 uova
  • 150 gr di confettura di frutti di bosco
  • 100 gr mirtilli
  • 100 gr di lamponi
  • 50 gr di more di bosco

Procedimento

Preparare la pasta sablè per la base della nostra torta gelato. Mischiare la farina, l’olio, lo zucchero e le uova. Mescolare e ottenere un composto sabbioso che andremo a disporre su una teglia da forno e a far cuocere per 20 minuti a 170 gr. Conservare in disparte la pasta sablè.

Disporre in una terrina da plumcake della pellicola trasparente e a strati disporre il gelato ai lamponi, far riposare 2 ore in frigo.

Aggiungere lo strato di marmellata di lamponi. Attendere 1 ora in frigo.

Aggiungere lo strato di gelato alla crema.Attendere 2 ore in frigo.

alla fine sbriciolare la frolla sablè per ultima e coprire con pellicola trasparente.

Mettere a riposare in freezer per 7 ore.

Passate le 7 ore, farcire con frutti rossi misti : more, mirtilli e lamponi a volontà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *