-AROUND THE TABLE- RETREAT EXPERIENCE

Tutto ciò che posso affermare , oggi, riguardando queste foto, è che in assoluto ciò che comporta sacrificio , dona una soddisfazione immensa e liberatoria.

Non so se le parole potranno rendere giustizia a ciò che abbiamo vissuto io, Elena e Claudiu , nei due giorni de Retreat -Around The Table- ma sicuramente le immagini sapranno parlare più di qualsiasi ridondante giro di parole.

 

I giorni spesi a La Fustaia sono stati magici, nel vero senso della parola.

Lucia, la proprietaria di casa, ci ha accolto come una mamma solo sa fare in uno scenario del tutto surreale.

Appena arrivata a Sarzana , Lucia è arrivata a prendermi con la sua macchina e Munae, il suo lupo cecoslovacco. Non dimenticherò mai quell’immagine : le ho viste arrivare in stazione entrambe sui sedili anteriori e Munae, proprio come fosse una persona , appena arrivata , mi ha dato il benvenuto.

Lucia è una donna straordinaria, fuori dagli schemi, fuori dall’idea di vivere che noi tutti abbiamo in mente : è un’artista , una creativa, un’anima dolce , calda , accogliente , che da subito ha conquistato il mio cuore.

Ci siamo diretti verso la Fustaia ed ogni parola fuoriuscita dalla sua bocca, aveva un suono particolare e romantico. Ho creduto per un momento di essere davvero in Paradiso( un po per stanchezza accumulata , un po per la voce di Lucia che mi ha cullata fino all’arrivo de La Fustaia).

Arrivati a La fustaia , lo scenario che si intravede è questo : una salita si interpone tra “il mondo reale” e quello magico di una tenuta di lusso circondata da un boschetto di Lecci alti e folti, che isolano completamente l’alloggio dal resto della città, Sarzana, pur essendone così vicina. Ho subito pensato che quella visione fosse il riassunto di un periodo particolarmente ripido che , devo essere sincera, mi hanno provata abbastanza.

Il primo impatto con questo luogo è stato disarmante , le mie difese sono state abbattute completamente e ho avuto un unico pensiero : ero nel momento giusto al posto giusto.

 

     

 

Ne ho avuto la prova nei giorni successivi in cui tutto ciò per cui abbiamo lavorato , si è materializzato tra le mie mani.

Subito dopo aver sistemato le ultime cose da preparare , abbiamo passato dei momenti davvero molto intimi io Elena e Lucia. Non dimenticherò mai Lucia che mi parla di sua mamma e mi mostra una vecchia ricetta di un dolce tipico di famiglia antichissimo , mentre i suoi occhi e i miei si riempiono di lacrime. Le parole di conforto di Elena, mia grande compagna in questa avventura tumultuosa e il grande e l’aiuto di Claudiu , a me vicino in ogni mio passo.

Abbiamo conosciuto Irene de La Verde Milonga, Floral Designer meravigliosa: il suo lavoro si ispira ad una forma antica di purezza e bellezza decadente, tutto ciò di cui io sono fortemente innamorata.

Il suo lavoro è stato fondamentale per addobbare ogni angolo de La Fustaia  in modo che il sogno prendesse forma . Devo dire che i miei sogni non erano all’altezza della meraviglia concreta di quel momento così perfetto.

La notte è arrivata presto, tra un pensiero e l’altro , tra stanchezza e meraviglia. E anche la voglia di condividere con tutti il nostro progetto.

        

La mattina seguente abbiamo atteso i partecipanti del Retreat che entusiasti e curiosi sono arrivati da diverse parti di Italia : sono grata ad ognuno di loro per aver creduto in questo progetto e per aver sostenuto un’idea che ho sognato e concepito nella mia mente , ancor prima di condividerla con Elena.

Penso che il momento dell’arrivo dei partecipanti sia uno dei più belli e difficili da affrontare : un misto di paura ed eccitazione.

Ma è anche la parte del gioco che rende possibile e vivo il tutto.

Abbiamo trascorso due giorni di ispirazione e creatività insieme, due giorni di scambi e due giorni in cui l’armonia che si è venuta a creare tra le persone era molto simile al flusso delle onde delicate di una domenica mattina al mare , in primavera.

Abbiamo , come mi ha insegnato mia nonna, prodotto della pasta fresca fatta in casa, con le farine di Molino Grassi e i fiori eduli di OrtoBio. Elena ci ha istruiti riguardo l’uso di fiori eduli in cucina tenendo un corso di botanica floreale e abbiamo consumato e condiviso il momento del pranzo tutti “AROUND THE TABLE” .

L’idea di questo progetto era proprio questa : far si che il momento più bello della giornata , quello della condivisione dei pasti, fosse lo stimolo per scambiare idee e informazioni creative insieme agli altri.

Mi è arrivata dritta al cuore una buona quantità di energia e ispirazione che , ancora oggi porto con me , a distanza di alcune settimane da questo evento.

Quindi un ringraziamento particolare va ad ognuno di questi ragazzi, ragazze e donne coraggiose di guardare in faccia la propria voglia di distinguersi e seguire le proprie emozioni e creatività.

I colori caldi del pomeriggio ci hanno avvolti in uno show cooking tenuto da Elena , riguardo la decorazione di Torte Coi Fiori . Tra i fiori magnifici di Ortobio , le marmellate di AgricolaSigi , le caramelle Pastiglie Leone e l’arte di LeBiancheMargherite che ha preato per noi il cake topper della nostra torta , si è consumato un momento di forte nostalgia per il passato. E’ stato un momento di dolcezza, passione e competenza : tutto ciò che Elena mette nel suo lavoro per portare avanti il suo progetto.

              

   

La seconda giornata è stata dedicata ad un corso di Fotografia e Styling tenuto da me e Claudiu. Claudiu si è occupato della parte teorica e tecnica del lavoro ( duro lavoro!!) e io di quella creativa : styling fotografico.

E’ magico vedere come ognuno di noi si possa approcciare in modo diverso all’arte e veder compiersi questo miracolo proprio lì davanti ai miei occhi , è stato fantastico.

Ho visto, in questi anni, il mio modo di approcciarmi alla fotografia  : prima insicuro e timido , ora curioso ed entusiasta . Ne ho avuto prova proprio lì, sul campo , col mio cavalletto e la mia reflex in mano.

Nelle foto , la meraviglia che vedrete ritratta è Costanza : figlia di Lucia , proprietaria de La Fustaia .

Fotografa di una sensibilità che mette i brividi. Delicata nel volto come nell’animo. E’ stata una delle nostre forze maggiori durante questi due giorni. Per questo ti ringrazio di cuore : per il tuo modo di accogliere e per aver messo al mondo un angelo talentuoso.

Potrei parlarvi per ore di ciò che è stato, ma so bene che solo chi ha potuto prenderne parte ha vissuto la magia, perché di questo si è trattato.

 

 

Questo Retreat mi ha cambiata , e non lo dico solo per fare scena.

E’ stato il culmine di mesi di impegno e la “ciliegina sulla torta” di un anno di sacrificio e dedizione per il mio lavoro.

Ha cambiato il mio modo di vivere l’organizzazione di un evento così grande , ha cambiato la mia persona , per alcuni versi.

Mi ha toccata nel profondo , mi ha fatta piangere, mi ha fatto pensare che non avrei potuto superare alcune dinamiche che non avevo mai vissuto così da vicino, ma allo stesso tempo mi ha spronata. Ha fatto fuoriuscire il mio carattere aggressivo, dolce, amorevole, testardo.

Ho sentito una pioggia di emozioni in ogni esatto momento di quei due giorni ( e anche dei mesi precedenti). E’ stata una lama che ha ferito e risanato in modo netto , il mio cuore e il mio modo di agire.

E’ stata una delle esperienze più formative che io abbia mai potuto concepire, e mettere su con Elena , la mia dolce compagna di avventure,  e Claudiu la persona migliore con cui avrei potuto scegliere di condividere tutto questo.

 

 

Gli sponsor : Hue Table Stories  | Interraceramica | La Verde Milonga | Pastiglie LeoneAgricola Sigi  | Molino Grassi| Valentina | AspettaevedraiVia Martinella| LeBiancheMargherite | Ceraunabolla | TheCreativeDesignLab | OrtoBio

Location : La Fustaia 

Videomaker | Photographers :  Claudiu | Lucia| Costanza

Grafica : TheCreativeDesign-Lab

 

sito con dettagli programma : http://www.aroundthetable-retreat.it/

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

62 + = 70