HOT CROSS BUNS RIPIENI DI RICOTTA E ARANCIA CANDITA

Arrivo, forse tardi, ma arrivo con questa ricetta che, in realtà abbiamo visto proposta in ogni modo sui canali social.

Come sempre mi sono detta: “cosa posso fare per rendere questa ricetta unica e nostra?”. Questa domanda me la faccio spesso quando cerco di proporre qualcosa a chi mi segue sui canali social. Cerco, e non so se ci riesco sempre, di personalizzare quanto più possibile ciò che faccio perchè voglio sempre regalare una visione diversa delle cose a chi mi segue con tanto affetto.

Ogni volta che devo decidere di realizzare una ricetta, quindi, il tempo che impiego per la ricerca è sempre tantissimo e forse questa parte è quella che più mi piace. Fare collegamenti, fare prove, vedere se funziona o se quell’idea è sbagliata (ebbene si, capita anche a noi!). Insomma, questa parte preventiva alla realizzazione reale del prodotto è quella che più mi entusiasma e, insieme alla parte di fotografia, è ciò che al momento mi interessa principalmente.

Tornando a noi, come potevo rendere questi hot cross buns davvero speciali? Avevo ricordi del viaggio in Romania di un dolce provato, un lievitato chiamato “placinta cu branza” ossia “fagottini lievitati ripieni di ricotta”.

La connessione è stata immediata: perchè non provare a farcire questi deliziosi paninetti speziati con ricotta, arancia candita e essenza di rum? Dopotutto la ricotta non può mancare in almeno uno dei dolci che solitamente preparo per Pasqua! Non poteva mancare di certo in questi!

Vi lascio immaginare la combooooo! e’ stato entusiasmante scoprire che quella che era solo una mia idea, nella realtà potesse dare un risultato così buono!

La ricotta all’interno degli hot cross buns, rende morbido e umido l’impasto, che si conserva per diversi giorni in un sacchetto per alimenti. Inoltre, la combinazione ricotta-arancia-rum si sposa benissimo con la cannella contenuta invece nell’impasto degli hot cross buns. La combinazione di sapori danno una nuova vita a questi paninetti che sono già deliziosi così, ma con questi profumi e sapori sono davvero speciali. E non lo dico solo perchè li ho realizzati io, ma perchè davvero, una volta acceso il forno ed infornati sentirete che profumino!

La base rimane quella classica degli hot cross buns: soffice, speziata (anche se io utilizzo solo cannella e vaniglia) e ricca di burro. Quindi come ogni buon lievitato che si rispetti, ci sono delle piccole accortezze da rispettare. Ma tranquilli, se seguirete passo passo la ricetta, sarà facile ottenere il mio stesso risultato.

In questo impasto ho deciso di utilizzare una combo di tipologie di zucchero diverse perchè trovo che lo zucchero Muscovado doni all’impasto un retrogusto di liquirizia che adoro in accostamento con gli altri ingredienti. Ovviamente non è obbligatorio utilizzare questa combo, ma vi consiglio di provarla perchè anche queste piccole accortezze donano un sapore differente ed unico al prodotto finale.

Il burro è abbondante ma non eccessivo (conosco impasti moooolto più ricchi di burro), ma vi consiglio di inserirlo in due momenti, soprattutto se non siete pratici del mestiere. Non abbiate fretta soprattutto nella prima fase di incordatura iniziale dell’impasto, perchè la struttura che creerete riuscirà a supportare e sopportare la quantità di burro e le sospensioni che deciderete di mettere all’interno. Io, lo sapete bene, vado pazza per l’uvetta: amo la morbidezza che conferisce agli impasti e l’umidità che rilascia in cottura, andando a rendere ancora più morbidi i vostri lievitati. Potete, però, optare per la stessa quantità di cioccolato o frutta essiccata differente.

Per il ripieno ho due considerazioni da fare e due consigli da darvi: utilizzate una ricotta densa, non troppo acquosa e bella ricca. Questo vi permetterà di avere una cottura omogenea all’interno dell’hot cross bun perchè la ricotta non bagnerà troppo il vostro prodotto. Se non trovate una ricotta del genere, mettete a scolare diverse ore prima dell’utilizzo la ricotta che avete comprato. Questo ve lo consiglio in generale per dolci al cui interno c’è la ricotta.

Non evitate di mettere l’essenza di rum! E’ fondamentale per ottenere il tipico sapore dei dolci dell’Est Europa. Davvero, fidatevi!

Per mantenerli morbidi e gustosissimi ricordate di spennellarli, subito dopo cottura, con uno sciroppo: io utilizzo sempre lo sciroppo d’acero perchè amo il sapore che conferisce ai lievitati. Potete anche optare per il miele, ma secondo me modifica troppo il sapore degli hot cross buns!

Per il resto spero che possiate provare presto questa ricetta e spero possa essere la vostra colazione di Pasqua!

A presto!!!

 

Ingredienti

(per circa 11 hot cross buns da 85 g ciascuno)

Per l’impasto:

  • 240 g di latte a temperatura ambiente
  • 500 g di farina Manitoba
  • 25 g di zucchero bianco
  • 25 g di zucchero Muscovado
  • 100 g di burro morbido
  • 12 g di lievito di birra fresco
  • 1 uovo grande
  • 250 g di uvetta
  • 2 cucchiaino di essenza di vaniglia
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 9 g di sale

Per il ripieno:

  • 200 g di ricotta vaccina
  • 100 g di arancia candita
  • 1 fiala di essenza di rum
  • 50 g di zucchero

Per le croci:

  • 100 g di farina
  • 100 ml di acqua

per finire:

  • 1 uovo
  • 30 ml di latte
  • sciroppo d’acero a piacere (noi ne usiamo davvero tanto affinchè si tengano belli soffici e gustosi!)

Procedimento

Un’ora prima di iniziare a preparare tutto, mettete in una ciotola con acqua l’uvetta. Lasciate in ammollo un’ora circa e poi scolate bene il tutto e lasciatela asciugare su un panno carta o un panno di cotone inodore.

Proseguite con la preparazione dell’impasto degli hot cross buns.

Nella ciotola della planetaria, versate tutti gli ingredienti tranne il burro e l’uvetta e iniziate a lavorare il tutto fino a formare un impasto ben incordato. Come ogni buon lievitato dolce, prima di aggiungere il burro, assicuratevi che l’impasto sia ben incordato.

Quando sarà ben incordato, aggiungete il burro morbido in due volte e lasciate incorporare bene tutta la prima quantità di burro prima di aggiungerne una seconda.

Quando avrete finito di incorporare il burro, procedete con l’uvetta ben asciutta e abbassate la velocità della planetaria al minimo. Lavorate circa 3-4 minuti a bassa velocità, finchè tutta l’uvetta sarà stata incorporata.

Mettete in una ciotola capiente a lievitare e lasciate riposare fino al raddoppio.

Nel frattempo, preparate il ripieno di ricotta e arancia candita. Mettete in una ciotola tutti gli ingredienti del ripieno, mescolate bene e lasciate riposare il tutto in frigo.

Quando l’impasto sarà raddoppiato, spezzate tutto in pezzi da circa 85-90g ciascuno. Farcite ogni pezzo, allargandolo, e mettendo centralmente il ripieno. Richiudete a sacchetto e pirlate leggermente facendo attenzione a non far fuoriuscire il ripieno di ricotta.

Adagiate in una teglia Nordic Ware ricoperta di carta forno e disponete in una teglia la quantità di hot cross buns che vi entra. Noi abbiamo utilizzato una teglia 23x32cm e ve ne sono entrati 12. Mettete a lievitare ancora fino al raddoppio per circa un’oretta.

Preriscaldate il forno a 180°C e nel frattempo preparate il composto per le croci. Mescolate in una ciotolina acqua e farina e poi mettete in composto in una sac a poche. Riponete da parte.

Quando gli hot cross buns saranno pronti e raddoppiati, spennellate con un tuorlo d’uovo e 30 ml di latte tutti i paninetti. Dopo disegnate le croci su ognuno di essi e infornate.

Fate cuocere circa  35-40 minuti, finchè non saranno ben dorati.

Quando saranno pronti, spennellate da caldi con sciroppo d’acero.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + 2 =