PIZZA PRIMAVERA A LUNGA LIEVITAZIONE , CON LICOLI

I miei sogni li voglio lasciare in bella vista sul comò, di fianco al letto : fissarli dritti negli occhi ogni mattina, perchè di tempo per restare chiusi dentro una scatola ne hanno già avuto abbastanza.

Voglio concedermi il tempo di sbagliate, di pianificare nuovi traguardi. Inseguire i pensieri e ciò che la mia mente crea continuamente.

Per farlo ho bisogno di tempo, e lo ritaglio tra giornate più o meno lunghe. Tra una faccenda e l’altra, metto le mani in pasta.

Le lunghe lievitazioni mi insegnano ad avere pazienza, aspettare il giusto momento per ogni cosa, e sapere quando è giusto avanzare o rimanere fermi. Mi insegnano a pensare e pesare parole e gesti.

Quando impasto succede la magia, mi distacco dal reale e i miei pensieri si mischiano alla farina, all’acqua e tutto ciò che di genuino c’è in quel momento.

Torno indietro con la memoria, a quando impastare era un rito di festa, a quando mia nonna impastava kg e kg di farina con acqua e patate e la sua pizza era così soffice. Mi sembra di sentire ancora ora il profumo. Non si stancava mai, avrebbe cucinato per un esercito e sarebbe stata comunque felice di vedere anche solo un sorriso che la ripagasse di tutto quel lavoro.

Ho preso così tanto da lei, mi rivedo nei suoi gesti , nei suoi dubbi, nelle sperimentazioni. Non aveva paura di sbagliare , perché gli ingredienti segreti che usava erano amore e gentilezza. Come mai avrebbe potuto commettere un errore e non cucinare bene?

Il cibo unisce , oltre le distante, oltre i km e la realtà che ci rende così fragili a volte.

E quindi io procedo con le mie sperimentazioni, e con un piccolo sogno. Procedo e piano conosco persone che fanno il loro lavoro non solo perché è tale ma perché c’è tanto cuore in ogni farina prodotta.

Conosco Molino Grassi , curiosa inizio ad impastare una dei loro cavalli di battaglia : la Miracolo!

E solo dopo aver assaggiato il risultato mi sono resa conto del perché la chiamino così…

 

 

Ingredienti:

  • 250 gr Farina Miracolo Molino Grassi
  • 250 gr Farina Multicereali Molino Grassi
  • 60 gr di Lievito Madre idratato 100% ( LICOLI precedentemente rinfrescato 12 ore prima circa)
  • 350 gr di acqua fredda 
  • 4 gr di sale
  • 4 gr di malto d’orzo

Procedimento:

1)  Sciogliamo il lievito con l’acqua e il malto d’orzo e facciamo riposare 10 minuti.

2) Aggiungiamo piano piano le farine e amalgamiamo bene, non lavorando troppo l’impasto.Aggiungiamo il sale per ultimo.

3) Impastiamo per bene fino ad ottenere un impasto omogeneo e mettiamo a lievitare tre ore fuori frigo.

4) passate le tre ore facciamo un giro di pieghe di tipo tre e riporre in frigo a lievitare per 12 ore.

5) Passate le 12 ore tiriamo fuori dal frigo l’impasto e aspettiamo circa 2 ore, portiamolo a temperatura ambiente  e stendiamo , senza maneggiare troppo l’impasto, in una teglia.

6) lasciamo passare ancora un’ora nelle teglie, mentre metteremo a scaldare per bene il forno a 200 gradi. Una volta ben caldo, passata l’ora di lievitazione, farciamo le pizze a piacere e inforniamo.

6) nel mio caso ho scelto di cuocere la pizza senza mozzarella , tipo focaccia, e farcirla in un secondo momento, appena cotta. Ho aggiunto burrata, pomodorini datterino gialli e rossi, rucola e speck a volontà!

Buona pizzata!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *