LEMON CHIFFON CAKE

Perseveranza.

Oggi mi impongo di seguire i miei sogni, questa passione e di procedere diretta sui miei passi.

Non possiamo costringere gli altri ad amare con la stessa foga ciò che noi amiamo, ciò che facciamo, le decisioni che prendiamo ma possiamo amare anche le decisioni diverse dalle nostre e ciò che ci distingue da loro.

Non forziamoci , non  imponiamoci, lasciamo correre.

Facciamo girare la ruota da sola , perchè sa bene da che parte girare, noi nel frattempo impegniamoci a sognare al massimo ciò che vogliamo realizzare!

E quale torta migliore per sognare se non una favolosa CHIFFON CAKE?

A voi la ricetta…

 

 

INGREDIENTI

  • 160 g di farina
  • 150 g di zucchero
  • 8 g di lievito per dolci
  • ½ cucchiaino di bicarbonato
  • 3 uova
  • un pizzico di sale
  • 80 ml di spremuta di limone
  • scorza di un limone passata al mixer ( granuli un poco più grandi )
  • 100 ml di olio di semi

 

PROCEDIMENTO

1)Setacciate la farina in una ciotola ed aggiungete zucchero, lievito e bicarbonato.
2)Fate un buco al centro e aggiungete l’olio, i 3 tuorli, il succo di limone, la scorza di limone e poi mescolate bene con una frusta.
3)Montate gli albumi a neve ben ferma, aggiungendo un pizzico di sale.
4)Versate l’impasto nell’apposito stampo da chiffon cake (ricordate che non va ne imburrato ne infarinato) e cuocete in forno preriscaldato a 170°C per 55 minuti circa.
Per chiunque non avesse lo stampo da chiffon cake va bene anche uno stampo da ciambella, alto possibilmente.
ricordate, in questo caso, di imburrare e infarinare affinchè non si attacchi la torta allo stampo.
5)Fate la prova stecchino prima di sfornare ma non aprite mai il forno prima che siano trascorsi almeno 45 min.
6)Estraete dal forno e capovolgete lo stampo sui piedini che aiuteranno a far si che il dolce si stacchi per bene da solo.
La torta dovrebbe staccarsi da sola dallo stampo, se così non dovesse essere passate una spatola fra i bordi dello stampo e la torta per aiutare il distacco.
7) potete guarnire come preferite : io ho utilizzato panna fresca della Centrale del Latte di Torino e granella di limoni.
Date spazio alla fantasia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *